15AH, San Francisco

California, Stati Uniti.

Send Your Mail At:

info@elitesupport.com

Working Hours

Lun-Sab: dalle 09:30 alle 19:00

Sito archeologico di S. Maria Veterana

Archaological site of St. Maria Veterana

Gli scavi archeologici condotti dalla Soprintendenza ai beni culturali, architettonici e storici dal 1982 al 1986 nella chiesa di S. Maria Veterana, hanno portato alla luce un’antica chiesa a pianta basilicale (fig. 1), con una navata centrale absidata e due navate laterali. La chiesa è posta esattamente al di sotto dell’attuale chiesa Matrice. Dallo scavo, sono emersi reperti archeologici che fanno ipotizzare la realizzazione della chiesa medievale tra l’XI e il XII secolo: si tratta di una moneta in bronzo dell’imperatore bizantino Romano III Argiro (1028-1034) e un’epigrafe dell’XI sec. (fig. 2) rinvenuta in corrispondenza di una delle sepolture pavimentali medievali e posta a chiusura della tomba. Il pavimento della chiesa ospita 19 sepolture, diverse per caratteristiche formali e quindi per datazione (secc. XI-XIV). Tracce di affreschi (figg. 3-4) testimoniano la sua frequentazione ininterrotta fino al suo abbandono (XVI sec.), avvenuto poco prima della costruzione della chiesa superiore. Lungo le pareti esterne che definiscono la planimetria dell’edificio medievale, sono disposti i sepolcreti usati dalle confraternite che, dal 1580, realizzano le proprie cappelle laterali nella chiesa superiore cinquecentesca. Il vano più significativo è quello posto ad una quota più bassa, in corrispondenza della campata più prossima all’abside. Si tratta di una cripta realizzata in un periodo successivo (XIV sec.) alla costruzione dell’edificio medievale: l’arco perimetrale della volta a crociera, che copriva la cripta prima del suo crollo durante gli scavi, taglia le 4 sepolture pavimentali del presbiterio. Il luogo occupato dalla chiesa di S. Maria Veterana si divide, dunque, in tre livelli: quello più recente della chiesa cinquecentesca, quello più antico del sito della chiesa medievale e quello più profondo della cripta, temporalmente intermedio tra le due costruzioni.

The archaeological excavations conducted by the Authority for cultural heritage from 1982 to 1986 in the church of St. Maria Veterana, brought to light an ancient church with a basilica layout (fig. 1), with a central nave having apse and two sides naves. The church is placed exactly below the current Matrice church. Surveys revealed archaeological finds that suggested the construction of the medieval church between the 11th and 12th centuries: they consisted of a bronze coin of the Byzantine emperor Romanus III Argiro (1028-1034) and an epigraph dated to the 11th century (fig. 2) found in one of the medieval floor burials and used as closing slab against a tomb. The floor of the church includes 19 burials marked by different formal characteristics and therefore by dating (11th-14th centuries). Traces of paintings (figs. 3-4) testify the uninterrupted attendance of the site until its abandonment (16th century), which occurred just before the construction of the upper church. Along the side walls that define the layout of the medieval building, are arranged the burial grounds, used by the confraternities who from 1580 built their own side chapels in the upper church. The most significant space is placed at a lower level, in correspondence to the span closest to the apse. It is a crypt built in a period (14th century) following the construction of the medieval building: the cross vault, that covered the crypt before its collapse during the excavation, cuts the 4 floor tombs of the presbytery. The place occupied by the church of St. Maria Veterana is, therefore, divided into three levels: the most recent church (16th century), the oldest medieval church and the deepest crypt, temporally intermediate between the two buildings.

Centro studi Santa Maria Veterana 1987. L’antica Maggior Chiesa di Triggiano. Levante editori, Bari.
Mignozzi M. 2018. S. Michele in Monte Laureto a Putignano. La grotta dell’angelo e la pittura angioina nel Meridione barese. Quorum ed., Bari.

Tutto ciò che è riportato su questo sito web, documentazione, contenuti, testi, immagini, il lavoro artistico e la grafica, sono di proprietà di PUGLIA MIA e pertanto sono protetti dal diritto d’autore, nonchè dal diritto di proprietà intellettuale. Ne è quindi vietata la copia e la riproduzione non autorizzata dall’autore.